Cofidis Retail – Logo Cofidis Retail – Logo

News

Rimani aggiornato sul mondo Cofidis Retail

rend eCommerce per il 2022
Retail
Trend eCommerce per il 2022
Trend eCommerce per il 2022

I principali trend eCommerce per il 2022 prevedono un’omnicanalità mai vissuta prima. Lo scenario si apre con un aumento di acquisti diretti sui social media e tramite gli assistenti digitali. Ma si cercheranno anche più prodotti personalizzati e soluzioni su misura sia per le consegne che per i pagamenti.

I numeri confermano che le abitudini d’acquisto conseguite alla pandemia si sono radicate nei consumatori. In Italia, secondo l’Osservatorio eCommerce B2C 2021 gli acquisti sugli eCommerce hanno raggiunto il valore di 39,4 miliardi di euro (+21% rispetto all’anno precedente).

6 tendenze 2022 per l’eCommerce

1. Social commerce:

Poter acquistare direttamente dagli account digitali di brand e aziende è possibile, grazie ad un nuovo approccio al customer journey, più fluido rispetto al passato. Le impostazioni create ad hoc dai social media, come Facebook Shops o Tag Shopping su Instagram, facilitano l’acquisto per le nuove generazioni.

2. Shopstreaming

Comprare durante le dirette live streaming sui social media è una sorta di rivisitazione delle televendite del passato. Lo shopstreaming o live shopping ha trovato il suo spazio durante i primi mesi di pandemia, quando molti negozi fisici erano chiusi.

I retailer hanno simulato l’esperienza d’acquisto attraverso questa nuova opportunità, che si è rivelata essere vincente. Mostrare il prodotto, rispondere alle domande poste dagli utenti e descriverne tutte le caratteristiche come se ci si trovasse in un negozio fisico.

L’acquisto sui social media però è solo l’ultimo tassello di una strategia di “content commerce”, un funnel in cui i contenuti hanno un ruolo centrale, capace di generare bisogni e desideri negli utenti.

La tendenza a cercare sul web informazioni sui prodotti prima di recarsi in negozio, coincide spesso con l’abitudine di finalizzare anche l’acquisto online. L’obiettivo dei brand dell’omnicanalità consiste in questo: riuscire ad intercettare il potenziale cliente ovunque si trovi!

3. User Experience e siti Mobile Friendly

Il sito eCommerce deve mantenere alte le aspettative degli utenti ed essere curato nei dettagli per garantire una User Experience chiara, piacevole e responsive. Il mobile, infatti, è al centro dei nuovi percorsi d’acquisto.

4. AI e analytics

Le opportunità offerte dal digitale hanno un impatto potenzialmente enorme. Esistono tantissimi strumenti con cui poter monitorare, aggiornare e studiare gli analytics: le tracce digitali lasciate dal cliente nel suo percorso d’acquisto.

L’analisi della moltitudine di informazioni che i touchpoint producono, permette di assicurare una personalizzazione dell’offerta sempre più efficace.

5. Retargeting

Gli utenti che non finalizzano l’acquisto sono clienti potenzialmente interessati, da intercettare nuovamente. L’efficacia del retargeting risiede proprio nella capacità del brand di riuscire a capire le esigenze di un utente che ha già interagito con l’azienda.

6. Dilazione dei pagamenti

Un acquisto rateizzato su un eCommerce è molto vantaggioso per i clienti, considerando che, nella fase di check-out, il 59% degli utenti abbandona il carrello a causa della fase di pagamento.

Una soluzione su misura per i pagamenti dilazionati sui siti online è PagoDIL ecommerce. Una nuova versione del servizio PagoDIL by Cofidis che permette all’utente di dividere la spesa senza costi o interessi, per importi fino a €5.000, in oltre 10 rate. Il cliente completa la procedura in pochi click e ottiene un esito in tempo reale, vivendo un’esperienza digitale semplice e rapida. Per i retailers non c’è alcuna incognita: Cofidis paga l’intero importo il giorno lavorativo successivo all’operazione, assumendosi tutti i rischi.

Le aspettative di un consumatore sempre più evoluto devono essere soddisfatte per rimanere al passo con le tendenze eCommerce 2022.

Diventa Partner