Cofidis Retail – Logo Cofidis Retail – Logo

News

Rimani aggiornato sul mondo Cofidis Retail

SOCIAL COMMERCE
Customer insightRetail
Social commerce: cos’è e come usarlo
SOCIAL COMMERCE

Il Social Commerce è una grande opportunità per brand e imprese, considerando che gli acquisti online si attestano ormai come abitudine quotidiana.

I social network si sono evoluti da canale di intrattenimento e condivisione a luogo digitale in cui effettuare acquisti,che esalta la Customer Experience. In Cina e negli Stati Uniti è già un trend affermato, ma sta crescendo anche in Italia.

Cos’è il Social Commerce?

SOCIAL COMMERCE

Il Social Commerce è la fusione tra social media ed e-commerce. Permette agli utenti di acquistare prodotti e servizi attraverso l’utilizzo dei social media, senza abbandonare la piattaforma.
Ciò garantisce la fluidità nel processo di acquisto. Non necessita di registrazione al sito e non bisogna digitare password di login o ricordare i dati della carta di credito. Questi sono gli elementi del social commerce che creano valore aggiunto.

Cina e Stati Uniti, che sono i precursori di questa modalità di acquisto, hanno già stimato una crescita del +38%, rispetto al 2020, del Social Commerce .

In Italia si stima che entro la fine del 2021, il 22,3% degli utenti dei Social network farà almeno un acquisto direttamente sulla piattaforma; principalmente tramite smartphone.

Le aziende hanno dunque a disposizione un nuovo e potente canale da inserire nel percorso d’acquisto, assolutamente da integrare agli altri touch point.

Da dove iniziare e quali sono gli strumenti a disposizione sui social network?

Prima di valutare la scelta delle piattaforme a cui affidare il proprio e-commerce, è bene analizzare il contesto in cui ci si muove; soprattutto, il proprio target. Sapere qual è la piattaforma più utilizzata dall’audience di riferimento è un passaggio necessario per non incorrere in errori e perdite di tempo.

Altro fattore molto importante è la Digital Customer Experience per mantenere alti i livelli di efficienza, prevedendo quindi un impegno costante prima di iniziare.

Facebook e Instagram Shop

Si possono creare negozi virtuali all’interno delle App, utilizzando poi Messenger (l’App integrata di messaggistica istantanea) per interagire con gli acquirenti prima e dopo la vendita. Secondo le stime di Meta, il 70% degli appassionati di shopping utilizza Instagram per scoprire nuovi prodotti.

 Le funzionalità integrate su Shop sono numerose:

1) Caricare prodotti e informazioni sui prodotti;

2) Curare e personalizzare il catalogo prodotti del negozio;

3) Vendere direttamente dalla Pagina;

4) Gestire gli ordini;

5) Pubblicare inserzione per promuovere i prodotti.

SOCIAL COMMERCE

Pinterest e-commerce

Su Pinterest il Social Commerce è iniziato nel 2015, attraverso i pin “acquistabili”. Il carattere visivo della piattaforma ha reso molto semplice trasformarlo in una vetrina virtuale.

Social Commerce: vantaggi

I vantaggi del Social Commerce per il retailer sono numerosi perché consente di avere attive più piattaforme di commercio elettronico: sia per chi non ha un sito di e-commerce, sia per chi vuole incrementare le possibilità di acquisto utilizzando anche i social network.

La comunicazione dovrà mantenere lo stesso tono di voce anche all’interno dello shop virtuale. Questo per creare una community forte e fidelizzata, che potrà essere facilmente convertita in clienti paganti con un semplice clic.

Il potenziale del Social Commerce ha un ampio raggio d’azione perché dà la possibilità di condividere facilmente suggerimenti e pareri sull’acquisto, riproponendo (seppur a distanza) l’esperienza condivisa dello shopping dal vivo.

Tutto questo accade all’interno dei social network che ad oggi, in Italia, secondo gli ultimi dati del Global Web Index, raggiungono potenzialmente, attraverso pubblicità, 31 milioni di utenti su Facebook e 26 milioni di utenti su Instagram.

Diventa Partner