Cofidis Logo
©2016 Cofidis SpA
Via G. Antonio Amadeo, 59 – 20134 Milano
PI 12925830155 – CF 07706650152

Come sarà l’era post-digitale

L’era post-digitale è un mondo in cui il successo delle aziende si baserà sempre più sulla capacità di padroneggiare una serie di nuove tecnologie in grado di offrire realtà ed esperienze personalizzate on demand ai clienti, dipendenti e business partner. Questo non implica che le tecnologie digitali attuali siano finite, ma al contrario, è necessario implementarle e organizzarle  per permettere ai brand di distinguersi in futuro. Come? La risposta è contenuta nel rapporto Accenture Technology Vision 2019 che individua i principali trend tecnologici che ridefiniranno il business nell’arco dei prossimi tre anni. Secondo il report 2019, “The Post-Digital Era is Upon Us — Are You Ready for What’s Next?”: le aziende si trovano a un punto di svolta, il digitale non è più un elemento distintivo, ma il punto di ingresso per entrare in gioco.

Come affrontare il futuro post-digitale

L’era post-digitale sarà caratterizzata da una maggiore pressione. Ogni consumatore, dipendente e business partner vivrà in un proprio universo di riferimento dove ogni momento rappresenterà un’opportunità per le aziende di plasmarlo. Queste ultime dovranno fornire esperienze costruite sul singolo individuo per soddisfare tutte le sue aspettative. Per le aziende che sapranno offrire una customer experience appropriata al momento giusto si creeranno incredibili opportunità. La trasformazione in atto non riguarda solo le aziende ma anche le persone: i clienti, i dipendenti e persino i cyber criminali si adegueranno alla realtà post-digitale.

Accenture ha individuato 5 trend che descrivono come sarà il mondo post-digitale e le tecnologie che aiuteranno le aziende a essere leader nella prossima fase di innovazione. Vediamo quali sono:

Capire l’essenza delle tecnologie DARQ

Le quattro tecnologie raccolte dall’acronimo DARQ saranno la prossima frontiera di differenziazione rispetto alle tecnologie digitali che conosciamo. Si tratta di: Distributed Ledger Technology, Artificial Intelligence, Extended Reality (che comprende la realtà virtuale e quella aumentata) e Quantum Computing basata sul calcolo quantistico, molto più veloce del tradizionale sistema binario sulla quale si basa il funzionamento dei computer di oggi. Ogni singola tecnologia DARQ, secondo Accenture, sarà di per sé efficace per differenziare prodotti e servizi ma è la loro applicazione congiunta che può amplificarne in modo sostanziale l’effetto per lo sviluppo di nuove opportunità di business.

Identificare l’unicità dei consumatori e cogliere nuove opportunità

Le interazioni guidate dalla tecnologia creano una nuova identità per ogni consumatore. Questa base di conoscenza sarà fondamentale per comprendere la prossima generazione di consumatori e offrire loro relazioni individualizzate basate sulla customer experience nell’era post-digitale.

Trasformare l’ambiente di lavoro e valorizzare le persone
Le persone stanno acquisendo nuove capacità guidate dalla tecnologia che, insieme alle competenze ed esperienze esistenti, consentiranno di svolgere nuove tipologie di lavoro. Oggi le aziende devono adattare le proprie strategie tecnologiche per supportare il lavoro nell’era post-digitale.

Le imprese non sono vittime, ma vettori

Le relazioni di business basate su un ecosistema aumentano l’esposizione delle aziende ai rischi. I leader stanno riconoscendo che, mentre collaborano con interi ecosistemi per fornire prodotti, servizi ed esperienze della migliore qualità, devono tenere in considerazione anche la sicurezza.

Soddisfare le esigenze dei consumatori in tempo reale

La tecnologia sta creando un mondo di esperienze altamente personalizzate e on-demand e pertanto le aziende devono reimpostare la propria organizzazione per individuare e cogliere tali opportunità non appena si presentano.I clienti più coinvolti tendono ad acquistare di più, a promuovere di più e a sostenere in modo attivo le iniziative di un’azienda. Molto spesso sono loro stessi a diventare i migliori ambasciatori di un brand. Proprio per questo è necessario anticipare e soddisfare i loro bisogni in tempo reale. In tale contesto vince il brand che riesce a intercettare e soddisfare le esigenze prima degli altri. Nel mondo post digitale le persone torneranno sempre più al centro delle strategie aziendali. I valori come fiducia, responsabilità, privacy e sicurezza diventeranno veri e propri fattori critici di successo. I brand dovranno concentrarsi sull’adozione delle nuove tecnologie, ma in modo più etico e responsabile, con la consapevolezza che questi elementi sono veri e propri fattori critici di competitività e di creazione di valore per l’azienda e la collettività.