Cofidis Retail – Logo Cofidis Retail – Logo

News

Rimani aggiornato sul mondo Cofidis Retail

Non categorizzatoRetail
Cos’è e a cosa serve il Retail Marketing Mix?

Il Retail marketing è l’insieme delle attività di marketing utili alle aziende per spingere il consumatore all’acquisto di prodotti o di servizi. Esistono molti approcci e strategie che i rivenditori possono utilizzare per commercializzare i loro prodotti e servizi.

Il Retail Marketing Mix per la vendita al dettaglio

Nel Retail Marketing Mix ritroviamo le classiche leve del marketing, ma anche leve più specifiche, attinenti al settore della vendita al dettaglio, sulle quali ogni Retailer dovrebbe lavorare per cercare di ottimizzarle. In un mercato altamente competitivo, le attività di Retail marketing risultano di vitale importanza per riuscire a creare un vantaggio competitivo e a differenziarsi della concorrenza.

In particolare ci si riferisce ai prodotti e ai servizi offerti, alla gestione dell’assortimento, alla definizione dei prezzi e delle offerte promozionali, senza trascurare l’allestimento e il visual merchandising del punto vendita.

Il Retail marketing è il processo attraverso il quale i Retailer promuovono l’interesse da parte dei clienti verso i loro beni e servizi nel tentativo di generare vendite.

Le 6 leve del Retail Marketing Mix

Le 6 leve del Retail marketing mix su cui concentrarsi per sviluppare una strategia di successo:

  1. PRODOTTO: il primo elemento, il più importante per il miglioramento di questa leva. La specializzazione del prodotto o servizio lo renderà unico, farà la differenza e dovrà essere apprezzato dai clienti. Su cosa si può puntare? Ad esempio su prodotti ecosostenibili, di moda, artigianali o aggiungere la possibilità di servizi correlati come le riparazioni,  la consegna a domicilio o la possibilità di dilazionare il pagamento utilizzando servizi come il nostro PagoDIL.
  2. PUNTO VENDITA E DISTRIBUZIONE: la posizione del negozio e la distribuzione del prodotto.
  3. PREZZO: l’elemento chiave per qualsiasi strategia di Retail marketing. È importante definire il prezzo dei prodotti perché sarà anche quello a posizionarlo sul mercato. Il giusto prezzo dovrà essere bilanciato per assicurare da un lato i giusti profitti e dall’altro risultare interessante ai clienti.
  4. PRESENTAZIONE: il visual merchandising: arredo, colori, comunicazioni visive, marketing sensoriale, abbigliamento degli addetti alla vendita, la musica, ma anche la catalogazione e presentazione all’interno dell’e-commerce. Le leve devono essere sempre ben allineate tra di loro.
  5. PERSONALE: fa riferimento al comportamento verso i clienti di tutto il team (dall’accoglienza alla professionalità in store al customer care online) e all’esperienza del cliente: se l’esperienza è stata positiva si potrà avere un ritorno.
  6. PROMOZIONE: include la pubblicità, la promozione, il marketing diretto e gli sconti. Un mix promozionale specifica quanta attenzione prestare a ciascuna strategia e quanto budget allocare per ciascuna di esse. Una promozione può avere una vasta gamma di obiettivi, come l’aumento delle vendite, il lancio di nuovi prodotti, la creazione di interesse verso il marchio, il posizionamento o la creazione di una determinata immagine aziendale. Si può prevedere una combinazione di pubblicità stampa, radio e televisione e pubblicità online che catturi l’attenzione ai prodotti.

La shopping experience dovrebbe essere un’esperienza unica e personalizzata, in grado di coinvolgere il cliente e di spingerlo a far ritorno al negozio. Questa dimensione è particolarmente rilevante nel mondo del Retail, dove i punti vendita sono diventati molto più di semplici luoghi in cui acquistare prodotti.

Le strategie di Retail Marketing Mix devono approcciare tutti i canali utilizzati dal Retailer: il negozio fisico, il sito web e i canali social: la coerenza è molto importante per acquisire autorevolezza e credibilità.

L’adozione di una strategia omnichannel risulta fondamentale nel settore del Retail, poiché incide in maniera positiva sulla customer experience dei consumatori.

Il consumatore dovrebbe riuscire ad interagire con l’azienda attraverso i diversi touch point, senza interruzioni.

Diventa Partner