Cofidis Retail – Logo Cofidis Retail – Logo

News

Rimani aggiornato sul mondo Cofidis Retail

Customer insight
Come sono cambiate le abitudini di acquisto

Come sono cambiate le abitudini di acquisto? Ecco alcuni spunti per pianificare la strategia di marketing di Natale

La pandemia globale di COVID-19 ha cambiato il nostro modo di vivere, fare acquisti e comunicare, portando più persone ad utilizzare la tecnologia come mai accaduto in passato. Anche se l’adozione del digitale era già in crescita, l’epidemia ha accelerato questa tendenza, incoraggiando soprattutto le generazioni di età più avanzata ad abbracciare l’e-commerce.

(FONTE: Global Web Index)

I dati confermano l’incremento nel mondo degli acquisti online e parallelamente (post-lockdown) la riscoperta dei negozi di prossimità. (Leggi il nostro ultimo articolo qui)

Come riportato dal Global Web Index, il report realizzato da Hootsuite e We Are Social, si è rilevato un aumento notevole degli acquisti online. In vetta alla classifica troviamo:

–          Equipaggiamento sportivo +83%

–          Supermercati + 66%

–          Tecnologia +45%

(FONTE: Global Web Index)

La guida di Facebook per la strategia di marketing di Natale

Nonostante l’imprevedibilità continua del 2020, dicembre è il momento dell’anno in cui si guarda al futuro con ottimismo e con la voglia di viverlo accanto ai propri cari.

Il periodo natalizio implica la possibilità di aumentare le vendite e Settembre può essere il momento giusto per pianificare la strategia per il Natale.

Vediamo quali strumenti utilizzare per massimizzare le opportunità di business.

Facebook ha realizzato una guida per sfruttare al meglio i mesi a venire e promuovere con efficacia i propri prodotti e servizi, offrendo risorse e statistiche per supportare i professionisti del marketing. Il primo strumento messo a disposizione da Facebook è una dashboard interattiva che rivela le principali tendenze stagionali relative alle fasi di scoperta, ricerca e acquisto degli utenti.

Ecco gli insights che Facebook ha condiviso a supporto dei brand e dei professionisti del marketing:

1)     È aumentata la fiducia nell’e-commerce.

Secondo i dati rilevati dal colosso globale di Mark Zuckerberg 1 acquirente su 3 ha dichiarato di voler trascorrere meno tempo nei negozi dopo che l’epidemia sarà cessata. I consumatori acquisteranno online e cercheranno servizi convenienti capaci di garantire esperienze di acquisto sicure.

Per consentire una Seamless Shopping Experience (ossia un’esperienza di acquisto senza interruzioni) è fondamentale garantire che la navigazione dai dispositivi mobili sia facile e fluida.

Sarà di vitale importanza prendersi cura della Customer Experience. Abilitare il servizio di messaggistica con Messenger Facebook o WhatsApp potrebbe essere una mossa efficace per una comunicazione più rapida.

2)   Il self-gifting: incentivare gli acquisti emozionali

 (fonte: Facebook)

Durante i momenti di crisi, bisogna prendersi cura di sé e cercare di gratificarsi attraverso piccole o grandi azioni che portino benessere per affrontare meglio le difficoltà.

Negli ultimi 20 anni diversi studi hanno evidenziato che le persone tendano a coccolarsi concedendosi regali per se stessi a prezzi accessibili.

La leva è quella emozionale, ma per capire COSA poter offrire agli utenti, bisogna chiedersi prima di tutto: cosa possono permettersi di acquistare le persone in questo momento?

Il suggerimento di Facebook è quello di accompagnare gli utenti nelle loro nuove passioni, come ad esempio quella per la cucina emersa durante il lockdown e piccoli sogni realizzabili con pochi clic. Le inserzioni dinamiche permettono di mostrare all’utente giusto il prodotto, attraverso la visualizzazione automatica di articoli simili che hanno trovato interessanti online.

3)   Pianificazione delle promozioni

Un altro passaggio strategico: aiutare le persone ad identificare quali prodotti soddisfino le loro preferenze e siano più rilevanti, focalizzando la comunicazione su qualità, utilità o accessibilità. Tutti i brand, non solo quelli che offrono i prezzi più bassi, possono raggiungere pubblici predisposti a provare cose nuove.

Le Stories sono utilissime per presentare nuovi prodotti e stimolare la curiosità, ma andranno sempre supportate da inserzioni validamente targettizzate per raggiungere la propria audience di riferimento.

Come ogni anno, sarà importante arrivare alle giornate del Black Friday (27 novembre) e Cyber Monday (30 novembre) con una strategia premeditata.

Quasi 1 su 3 degli intervistati a livello globale ha affermato di voler aspettare che i prodotti siano scontati prima di effettuare un acquisto. Nell’attesa di queste date, gli utenti dovranno già sapere con anticipo su quali prodotti puntare. Spesso è proprio in questo momento che le persone acquistano i regali di Natale.

4)   La nuova equazione del valore: accessibilità, autenticità, azione

La qualità dei prodotti, il prezzo e le eventuali promozioni aiutano nella scelta di acquisto, ma ci sono alcuni elementi significativi nella decisione degli acquirenti: i valori del brand.

Oggi l’acquisto di un prodotto rappresenta anche la vicinanza all’identità del brand: più le aziende si raccontano, più sono autentiche e più terranno conto della responsabilità sociale, meglio arriveranno agli utenti e più saranno apprezzate.

Le persone vogliono sentirsi vicine alle marche e sono molto attente alle azioni che queste intraprendono sia online che offline.

Se i brand riusciranno anche a comprendere i loro bisogni e i loro principi, le persone saranno orgogliose di supportarli e sostenerli.

La brand identity va coltivata al meglio in questo periodo storico, cercando di ascoltare le necessità degli utenti per consolidarne il legame.

Diventa Partner