Cofidis Retail – Logo Cofidis Retail – Logo

News

Rimani aggiornato sul mondo Cofidis Retail

Retail
Acquisto dilazionato, importo moltiplicato

Incremento della battuta media di cassa e upselling di vendite sono il risultato dell’utilizzo del servizio di dilazione di pagamento PagoDIL da parte dei partner Cofidis. Come risulta dalle più recenti indagini di mercato

Grafici PagoDIL Cofidis Retail

Un servizio di dilazione facile, sicuro e veloce come PagoDIL by Cofidis sicuramente soddisfa le esigenze del consumatore di oggi, sempre più propenso a dilazionare quanto più possibile i propri acquisti senza costi e interessi.

Ma per i partner, ovvero gli esercizi convenzionati che propongono ai loro clienti la soluzione Cofidis, è altrettanto conveniente? L’utilizzo di PagoDIL porta a un incremento della battuta media di cassa e a un upselling di acquisti non pianificati del 30% in più in valore rispetto all’acquisto iniziale. È una sinergia che porta a una duplice soddisfazione – cliente e partner – e a risultati di customer experience ai massimi livelli nel campo dei pagamenti: il 37% dei clienti non avrebbe portato a termine l’acquisto se non avesse potuto utilizzare PagoDIL, mentre lo scontrino medio per il partner aumenta del 54%.

E’ quanto emerge da un’indagine telefonica effettuata con un questionario di 7 domande su un campione di 800 clienti presso uno dei più importanti partner di Cofidis Retail nella grande distribuzione: il risultato è stato che ben il 96% dei rispondenti ha espresso eccellenti livelli di soddisfazione e il 98% del campione rifarebbe un nuovo acquisto con PagoDIL.

«La soddisfazione di clienti e partner è al centro del progetto Cofidis – spiega Luca Giacoma Caire, Chief Marketing Officer di Cofidis Italia – per questo motivo ogni anno li intervistiamo sulla qualità dei nostri servizi e sulla nostra capacità di rispondere alle loro esigenze».

La differenza e l’innovazione di PagoDIL rispetto agli altri sistemi di rateizzazione di un pagamento, in primis il classico finanziamento, emerge dalle risposte alla domanda: “Se le avessero proposto un finanziamento classico che prevede la compilazione di un formulario e la presentazione di un documento di reddito, avrebbe comunque completato l’acquisto?”. Il 61%, quasi due persone su tre, avrebbe molto probabilmente rinunciato all’acquisto, e di queste due una di loro avrebbe sicuramente rinunciato. Solo il 4% dei clienti considera “non fondamentale” il fatto di poter effettuare una dilazione zero costi e zero interessi con i documenti che ha nel portafoglio (bancomat, tessera sanitaria e documento d’identità), mentre la stragrande maggioranza (96%) avendo probabilmente già avuto esperienza in materia ritiene che sia fondamentale. Quello che invece per un partner è importante è il lato commerciale dell’utilizzo di PagoDIL: il 21,5% ritiene che non richiedere il documento di reddito sia un plus per il cliente, inoktre l’88,5% ritiene che il servizio PagoDIL sia così innovativo da dover essere promosso maggiormente nel punto vendita. Ma soprattutto uno su due lo consiglierebbe assolutamente a un amico, un famigliare o a un collega e due su tre lo consiglierebbero “quasi sicuramente”. Percentuale che sale al 96% se la risposta è “probabilmente sì”.

Fonte Indagine CATI Demoskopea 2019

Diventa Partner