Cofidis Logo
©2016 Cofidis SpA
Via G. Antonio Amadeo, 59 – 20134 Milano
PI 12925830155 – CF 07706650152

Retail e digital marketing, un binomio di successo

Nel settore retail, le strategie digitali stanno assumendo un ruolo sempre più decisivo per il successo di un negozio: se è vero che il digital retail sta conquistando spazio e successo, è altrettanto vero che il punto vendita fisico non ha ancora abdicato. Insomma, ha ancora la possibilità di continuare a ricoprire un ruolo di primo piano, ma solo se coinvolto in una digital marketing strategy che garantisca uno sfruttamento ottimale di tutti gli strumenti online a disposizione. Dire che l’e-commerce oggi sia la sola via per fare compere, insomma, è sbagliato, almeno per il momento, visto che oltre la metà dei consumatori non intende rinunciare al caro e vecchio negozio tradizionale, che permette di vedere direttamente e di toccare in prima persona gli articoli a cui si è interessati.

D’altra parte, non si può negare che le botteghe e i centri commerciali non bastino più: per un retail moderno è indispensabile una strategia di digital marketing che consenta ai clienti non solo di acquistare tutti i prodotti che vogliono, ma anche vivere delle esperienze piacevoli, magari con lo stesso valore – virtuale – della merce comprata. Le tecnologie in-store più recenti e il marketing digitale vengono chiamati in causa insieme con i social network e le app da scaricare sugli smartphone e sui tablet: il marketing esperienziale suggerisce che per un negozio è fondamentale instaurare una relazione con ogni cliente che non vada perduta una volta che l’acquisto viene completato, ma che prosegua ben oltre, fuori dal negozio.

Tra i tanti suggerimenti proposti dal social media marketing per il retail, c’è quello che prevede il ricorso a un assistente virtuale vero e proprio, da mettere a disposizione della clientela per fornire suggerimenti e informazioni. Chiaramente anche nel futuro si continuerà a fare shopping offline, ma probabilmente si tratterà di uno shopping differente rispetto a quello del presente e, soprattutto, a quello del passato: per esempio, perché sarà necessario tenere lo smartphone a portata di mano per avere subito ogni informazione rilevante relativa a un prodotto che si è in procinto di comprare.

Il percorso che conduce a esperienze di acquisto sempre più interessanti e piacevoli perché personalizzate è quello che porta ai Big Data, che gli esperti considerano una preziosa miniera d’oro: con l’oro che è rappresentato, appunto, dai dati che riguardano i clienti, con i quali si avrà la possibilità di generare offerte specifiche per favorire esperienze personalizzate e organizzate in funzione del target di riferimento.

Il customer journey, da qui a qualche anno, sarà guidato dalle nuove tecnologie, con un ruolo importante svolto dai social media che, per esempio, potranno segnalare i negozi più vicini o far sapere se in un dato punto vendita è presente un certo articolo. Il risparmio di tempo di cui si potrà beneficiare sarà consistente, e i consumatori non saranno restii nel fornire i propri dati se ciò migliorerà le loro esperienze.

Log in with your credentials

Forgot your details?